Perchè Biologico?

Insacchettamento delle pesche di Leonforte in azienda Samperi.
Insacchettamento delle pesche di Leonforte in azienda Samperi.

Devo confessare: quando abbiamo avuto l’idea di convertire in agricoltura biologica, pensavo principalmente ai nostri figli, a quanto è importante respirare l’aria pulita senza residui dei trattamenti velenosi e quanto è bello mangiare le succose pesche senza doverle sbucciare. E osservare gli uccelli. E ammirare il laborioso lombrico lavorare la terra. E contare i puntini sulla livrea di una coccinella..

 

Tutto ciò ormai non è dato per scontato, vista la deforestazione delle terre e la terribile perdita della sostanza organica. La biodiversità è diventata un termine degli studi teorici piuttosto che una realtà vissuta.

 

Non facciamo slogan forti. Ogni giorno usciamo in campo per vedere come sta la nostra terra, di cosa ha bisogno. Concimando con letame non solo nutriamo le piante ma restituiamo alla terra le sostanze organiche. Lasciando l’erba sotto gli alberi ci lasciamo anche il micromondo che arricchisce il suolo. Lottiamo gli organismi dannosi con metodi naturali e mai con pesticidi e fungicidi chimici. Ci vuole tanto tempo e tanta fatica, ci vuole dedicazione. Ma ne vale la pena. Noi ci crediamo.

 

Così, in piccolo, cerchiamo di restituire alla terra la sua prodigiosa complessità, la sua vita naturale, ed essere parte di essa. E lasciare ai figli una terra non sfruttata ma piena di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.